Corona: la storia

Pubblicato il da Riccardo

I primi lanci furono mascherati per satelliti scientifici di un programma noto all'epoca come Discoverer. Il primo a essere lanciato con un sistema completo di ripresa cinematografica, fu, nel Giugno 1959, il Discoverer 4. La prima capsula a essere recuperata con successo, fu quella della missione Discoverer 13, il 20 Agosto 1960, due giorni dopo il lancio.

Almeno due missioni Discoverer furono destinate al sistema MIDAS, Missile Defense Alarm System, il primo concepito per rilevare il lancio di missili balistici grazie ai suoi sensori infrarossi.




Due immagini del KH4B

L'ultimo lancio Discoverer, il numero 38, ebbe luogo il 27 Febbraio 1962, con recupero della capsula pellicole alla 65° orbita (13° recupero, 9° in aria). Dopo, tutti i lanci furono classificati fino agli anni Novanta. L'ultimo lancio Corona avvenne invece il 25 Maggio 1972 e il sistema fu abbandonato oltre che per l'obsolescenza della tecnologia per la scoperta di diversi tentativi da parte dei sovietici di recuperare le capsule con le pellicole impressionate . Dal 1966 al 1971 furono lanciati con successo 32 Corona, e le pellicole furono sempre recuperate dagli americani, comunque.





18 Agosto 1960, l’aeroporto sovietico di Mys Shmidta (Мыс Шмидта), in una delle prime foto inviate a terra da Corona



Il poligono cinese di Lop Nor



28 Giugno 1962, silos missilistico sovietico in costruzione



25 Dicembre 1967


Nel 1963, lo scrittore inglese Alistair McLean si ispirò ad un fatto realmente accaduto per il suo romanzo Ice Station Zebra (portato sullo schermo da Rock Hudson cinque anni più tardi), la caduta accidentale del veicolo di rientro di uno dei primi satelliti Corona, pare il Discoverer II, nei pressi delle Spitsbergen, che si temette fosse stata recuperato, assieme alle pellicole, dai sovietici.

Le date significative del programma

28 Febbraio 1959: #1 primo tentativo di lancio
12 Agosto 1960: #13 primo recupero delle pellicole
18 Agosto 1960: #14 prime immagini dallo spazio
25 Maggio 1972: #145 ultimo lancio Corona
31 Maggio 1972: ultime immagini dallo spazio
24 Febbraio 1995: con l’Ordine Esecutivo 12591, il Presidente degli Stati Uniti declassifica il programma.

Primati

Primo satellite da ricognizione fotografica al mondo
Primo recupero di un veicolo di rientro dallo spazio
Prima mappatura della terra dallo spazio
Prime immagini tridimensionali
Primo rientro multiplo dallo spazio
Primo programma spaziale a superare le 100 missioni

BIBLIOGRAFIA:

Yenne, Bill, The Encyclopedia of US Spacecraft Exeter Books (A Bison Book), New York
Dwayne A. Day, John M. Logsdon, and Brian Latell , Eye in the Sky: The Story of the Corona Spy Satellites, Smithsonian Books, Washington, DC
Peebles, Curtiss, The Corona Project: America's First Spy Satellites, Naval Institute Press, Annapolis
Taubman, Phil, Secret Empire: Eisenhower, the CIA, and the Hidden Story of America’s Space Espionage, Simon & Schuster, New York




Con tag Corona

Commenta il post